Noleggio a lungo termine, per un’estate a bordo

Negli ultimi anni, il trend sui contratti di locazione a lungo termine è in netta crescita. Le motivazioni che spingono nuovi comandanti a mollare gli ormeggi per un po’ sono diverse.

I più preparati, vivono il momento come una vera esperienza lunga di navigazione. Salpano da Rimini e prendono il largo per 1 o 2 mesi.

Obiettivo numero uno?

Vivere del tempo in barca a vela in Adriatico per portare a casa un’esperienza di vita meravigliosa. Proprio come è stato per Lizzie, Gio e Vale, Maurizio, Massimo, Michele e ce ne sarebbero molti altri. Vi raccontiamo alcune storie di amici che hanno fatto quesa scelta.

Lizzie, la giovane ragazza inglese.

Due anni fa ci ha contattato lei, Lizzie, una giovane ragazza di Plymouth (Inghilterra), che aveva nel cuore un progetto ambizioso: navigare per due mesi lungo l’Adriatico per fare un’esperienza che completasse il suo percorso di formazione nautica. A bordo della nostra S.A.M.O.S., è salpata da Rimini e ha tenuto con noi e con la sua famiglia un contatto costante. Ha imbarcato parenti ed alcuni amici lungo la sua rotta, condividendo con loro parte di questa avventura. Rotta per Venezia, passando per Chioggia, una lenta discesa in Adriatico Orientale dalla costa Slovena. Lizzie non si è persa una sola isola Croata sino ad arrivare in Montenegro. E’ rientrata alla base dopo 60 giorni con gli occhi lucidi ed il cuore pieno di emozioni. Un incontro felice, una grande energia contagiosa.

Siamo stati contenti di aver contribuito alla realizzazione di un progetto di vita così bello.

2 di noi 2, una famiglia lungo la costa.

Lo scorso anno invece, abbiamo incontrato al Caffè dell’Orto Giò e Vale, una giovane coppia con un progetto bellissimo da portare avanti. Lui patentato da un anno, lei amante del mare, avevano deciso di salpare insieme ai figli per tutto il mese di agosto per godere del tempo di qualità. Hanno navigato sotto costa da Rimini sino ai piedi delle isole Tremiti, alla scoperta delle bellezze dei borghi di mare Italiani, portando l’importante messaggio di Clean Sea Life in ogni porto raggiunto.

Un’esperienza davvero unica, raccontata da Japo, un giovane marinaio di 8 anni.

Altre storie…

Altri “freschi” comandanti hanno scelto di godere della disponibilità di una barca per vivere un’esperienza di prova armatoriale. “Per non lanciarsi” in mare senza salvagente, ma acquisendo esperienza a poco a poco.

Si sono concessi un’estate di tempo per testare quanto questo mondo potesse piacergli, senza dover subito “fare il passo” e acquistare.

La casa galleggiante di Maurizio.

È il caso di Maurizio, che per due mesi ha avuto Ánemos in dote e l’ha trasformata nella sua casetta galleggiante, godendo di giorno di veleggiate con la brezza estiva e vivendo a bordo la sera. Si è trasferito a Cesenatico: avere la barca vicina a sé, sempre pronta a salpare, gli ha permesso di viverla quotidianamente in ogni suo aspetto. Usciva dal lavoro consapevole di andare verso il suo “porto sicuro” dove spendere del tempo di qualità e ogni giorno imparava qualcosa di nuovo. In attesa delle ferie lunghe di Agosto che lo hanno portato per due settimane in Croazia, si è concesso uscite ogni giorno per un’estate di tramonti e bagni notturni in Adriatico con gli amici.

Ovviamente l’esperimento è riuscito, Mauri è cresciuto come comandante facendo una preziosa esperienza e l’anno dopo ha comprato la sua barca. Oggi è un armatore felice e consapevole.

Massimo e la sua esperienza maturata poco a poco.

Un’altra storia che vogliamo raccontarvi è quella di Massimo che invece ha preferito fare base a Rimini ed usufruire del posto barca gratuito (Albatros ha una concessione annuale) per fare vita di bordo ed avere un appoggio stabile in riviera. Di giorno due bordi al largo, mentre di sera rientrava in porto per esigenze familiari.

Ma l’esperienza di vivere la barca h24 è stata anche per lui un successo. Dopo le prime uscite giornaliere infatti, la sua esperienza è cresciuta esponenzialmente. Dopo tre settimane, poco prima di riconsegnarci la barca, si è concesso gli ultimi 6 giorni di navigazione verso sud. Da Rimini fino a Numana, passando per Ancona e Sirolo. Ancora oggi, se parlate con lui, vi dirà che non potrà mai dimenticare quella notte all’ancora davanti alla Spiaggia delle Due Sorelle, con la luce della luna piena riflessa nel bianco costone del Monte Conero…

Il progetto condiviso di Michele.

Cinque anni fa abbiamo assistito con piacere all’esperienza di uno dei “nostri” allievi Comandanti, il grande Michele. Ragazzo intraprendente e determinato che aveva così tanti amici da coinvolgere nel suo progetto estivo che ha fatto salire a bordo una marea di gente. Michi ha preso la barca in gestione e si è fatto aiutare un po’ da tutti sia nella gestione delle vele ma anche e soprattutto a livello economico, chiedendo dei piccoli rimborsi spese ai suoi ospiti. In questo modo, ha potuto condividere con loro la sua nuova passione senza veder svuotato il proprio conto corrente.

Oggi Michele ha ancora lo splendido vizio di organizzare vacanze in giro per il Mediterraneo insieme ai suoi amici.

Ogni persona che incontriamo ci lascia qualcosa, ma vedere la consapevolezza con cui questi ragazzi prendono il largo da soli, a volte anche a lungo, pronti a riempirsi gli occhi di bellezza, è qualcosa che ci emoziona ogni volta. In fondo è forse proprio questa la ragione per cui li accompagniamo fino a quel punto, per vederli tornare rinnovati.

Se vuoi provare un’esperienza così anche tu, compila il form qui sotto. Ti accompagneremo fino a quel punto del pontile, per vederti tornare.

Acconsento al trattamento dei dati personali. Vedi Privacy e Cookie Policy